Copertina con il titolo dell'articolo

Stazione di Atocha, la Madrid da scoprire

La stazione Atocha è un opera d’arte dove vegetazione, acciaio e cemento si uniscono in modo armonioso.  Nella più grande stazione ferroviaria della città di Madrid trova il suo spazio un’isola verde con pochi eguali nel mondo. La parte della vecchia stazione infatti oggi ospita un giardino tropicale di quattromila metri quadrati. È una vera e propria foresta  esotica al coperto: la temperatura in questa singolare area è costante sui 24 gradi centigradi, ed è dotata di decine di piante rigogliose e alcune specie di animali, come tartarughe.

Se state organizzando un viaggio a Madrid, vi potrebbe interessare anche l’articolo Alla scoperta di Madrid: cosa non perdere!

Un pò di storia

La stazione di Atocha venne inaugurata il 9 febbraio 1851. All’epoca era solamente una banchina in legno utilizzata per la salita e la discesa dei passeggeri della seconda linea ferroviaria della Spagna. I primi lavori di ampliamento si ebbero tra il 1865 e il 1892, diretti da Alberto del Palacio Elissagne con la collaborazione di Gustave Eiffel. Nuove modifiche vennero poi apportate tra il il 1984 e il 1992, ma le modifiche più importanti furono eseguite dopo l’attentato del 2004.

Come arrivare alla Stazione Atocha

E’ possibile arrivare alla stazione Atocha prendendo la linea 1, quella celeste, della metropolitana. Scendendo alla fermata Palos de la Frontera, vi troverete la stazione a circa 500 metri. Se scegliete di prendere gli autobus, la linea più economica è la numero 27, con fermata Prado-Atocha. Vi troverete a pochissimi minuti a piedi da questa bellissima stazione.

Siamo stati davvero contenti di essere andati a visitare la Stazione di Atocha! Non e’ solo una stazione ferroviaria, questa foresta allestita al suo interno è proprio qualcosa di stupendo, speciale! Non so se esiste al mondo una Stazione così bella e stupefacente da vedere.

Seguite le nostre pagina Facebook e Instagram!

Seguiteci anche su Tripadvisor!

2 thoughts on “Stazione di Atocha, la Madrid da scoprire

Leave a Comment